Scegliere l’impianto micro hi-fi – Pioneer vs Sony vs Yamaha

Oggi mettiamo a confronto 4 sistemi audio, dalle dimensioni compatte ma con una qualità audio di tutto rispetto. Abbiamo selezionato 4 sistemi Micro Hi-Fi tuttofare! Eccoli:

  • Pioneer X-HM51-S
  • Sony CMT-SBT300W
  • Yamaha PianoCraft 550

La fascia di prezzo va dai 310€ ai 380€. Sono tutti accomunati da un’unità centrale di controllo e due altoparlanti separati a con due driver (mid-woofer e tweeter). I collegamenti con dispositivi esterni non mancano, dal bluetooth alla connessione di rete, passando per l’USB e l’interfaccia con i prodotti della mela morsicata.

Pioneer X-HM51-S

Il micro hi-fi di fascia media Pioneer, si presenta con linee pulite, oramai già viste per questi tipi di prodotti. L’amplificatore da 2 x 50W  in classe D, pilota due diffusori a 2 Vie con Woofer da 12cm e Tweeter a cupola morbida da 2,5cm, dimensioni nella media per questa fascia. Per quanto riguarda la multimedialità, questo componente fa sentire i suoi anni, ci salva il Bluetooth integrato che ci consente di collegare altri dispositivi senza fili. Il lettore è solo CD e non DVD e possiamo leggere file codificati in MP3 via USB, CD e interfacciarsi con iPod/iPhone/iPad (funge anche da ricarica). Purtroppo, è scarno nella sezione periferiche da collegare al sistema. E’ presente un solo ingresso RCA!962524

PRO

  • Qualità Audio
  • Qualità Costruttiva
  • Bluetooth integrato
  • Rapporto qualità/Prezzo

CONTRO

  • Multimedialità complessiva
  • 1 Solo ingresso RCA
  • Lettore CD rumoroso

 

Sony CMT-SBT300W

Il design è più ricercato rispetto al Pioneer. La doppia colorazione da un gradevole impatto visivo. Pochi tasti, design molto pulito che racchiudono un’unità capace di connettersi con i vostri dispositivi via Bluetooth o Wi-Fi di alta qualità, supportando i codec AAC e apt-X che consento di avere uno streaming audio con una qualità maggiore rispetto al bluetooth classico e se avete un dispositivo Apple comunica con questi ultimi con il protocollo AirPlay. Non manca la connessione NFC, che con un tocco, ci fa ascoltare la musica preferita dal nostro smartphone.

06139672

Il Wi-Fi a bordo consente di collegare il SONY alla nostra rete di casa e sarò possibile di sfruttare la radio via Internet di tutto il mondo, sfruttare il DLNA e gestire il sistema tramite l’APP dedicata Network Audio Remote (su Apple Store e Google Play). La sezione audio, composta da un amplificatore 50Wx2, pilota un cono da 120mm ed un tweeter da 25mm.

La resa sonora di questa unità non entusiasma. I suoni sono un po piatti ma potenti, gli alti ben definiti ma scendendo verso le frequenze più basse i driver montati non convincono al 100%.imgres

PRO

  • Connessioni senza fili di alta qualità
  • NFC, DLNA, BT, AirPlay
  • App per controllarla in remoto
  • Design

CONTRO

  • Lentezza in modalità gestione da APP
  • Audio non entusiasmante
  • Bassi poco presenti

 

Yamaha PianoCraft 550

La serie PianoCraft ha un design elegante ma poco ricercato, con una netta sensazione di robustezza e qualità costruttiva impeccabile in tutti i suoi componenti casse comprese. Quest’ultime, ottimamente rifinite, hanno una dimensione (in profondità) più elevate rispetto ai vecchi modelli Yamaha tutto a vantaggio del sound. I driver per la gamma bassa sono da 12 Cm, mentre i tweeter da 3 cm alimentati da un amplificatore da 32Wx2.41m4WwMYRcL

Per quanto riguarda la multimedialità, il Yamaha offre “poco”. USB, ingresso AUX. Ma è la sezione audio che ci delizia per il suono equilibrato, preciso e potente al punto giusto. I Bassi non sono da fermare il fiato, ma da questi sistemi si può chiedere ben poco da un cono che a stento arriva a 12 cm di diametro, ma nonostante ciò si fanno sentire con un certa precisione e senza sovrastare alcun suono.

29450-max_yamaha_mcr550_02

PRO

  • Qualità del suono
  • Qualità costruttiva, con materiale di alto livello
  • Robustezza delle casse acustiche

CONTRO

  • Design spartano
  • Potenza non elevatissima
  • Poca connettività, assenza di BT, W-Fi e connessioni di rete
  • Poche regolazioni

 

Conclusioni

Chi cerca un sistema, dove la qualità audio è l’elemento primario il micro Hi-Fi è quello che fa per voi, segue il Pioneer. Il Sony gioca la carta della multimedialità, connessioni di ogni tipo, lo si può controllare dallo smartphone, ma per la parte audio non entusiasma più di tanto.

 

I Prezzi

Su Amazon troviamo ottime offerte, vi riporto i prezzi dei tre prodotti:


Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. AntonioP scrive:

    Yamaha senza ombra di dubbio!! La qualità sonora è di tutt’altro livello!

  2. victor_alabama scrive:

    Mi sa che ci sono sistemi migliori di questi… ma forse con qualche euro in più

  3. Giuseppe scrive:

    Io ho il sony e non lo cambierei con nessun’altro sistema. Il suono è molto piacevole e adesso il prezzo è sceso di motlo

  4. Papu_ scrive:

    Ma per questi sistemi, è necessario un subwoofer ??

  5. Papu_ scrive:

    O meglio, riescono a riprodurre dei bassi corposi??

    • Suono scrive:

      Bhè, si tratta pur sempre di altoparlanti da 12cm. L’aiuto di un subwoofer, per certe situazioni è consigliatissimo. Cosi come sono, le frequenze basse sono accettabili, ma il tutto è soggettivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *