Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
potenza erogata dallo steg AQ120.2x
#1
salve, possiedo uno steg aq120, in giro su internet e su youtube ho visto che molti per misurare la potenza erogata dall' ampli utilizzano un tester e misurano la tensione in uscita dall' ampli e dopo di che utilizzano la formula V(al quadrato)/R per calcolare la reale potenza rms erogata dall' ampli.. ho voluto provare lo stesso anche io ho preso il mio ampli, l ho collegato, ho messo il tester sui morsetti dell ampli e ho messo un brano a 40hz fissi e il tester ha misurato 56.5V..facendo i calcoli 56.5x56.5/4 viene 798wrms... possibile? l ampli è dichiarato 400rms a 4 ohm è possibile che in realtà eroga quasi il doppio? mi è sembrato un pò strano sinceramente.. voi che ne dite?.


in più ho anche trovato su internet una spiegazione su come trovare i watt rms c'è scritto questo:
"...dall'equazione P=V2/R puoi dedurre la potenza erogata. Il valore che ottieni è già r.m.s. in quanto, quando il voltmetro viene impostato sulla lettura delle tensioni alternate, ciò che viene visualizzato è in effetti il valore [radice di v(t)al quadrato] , dove v(t) è la tensione ai puntali del voltmetro e le parentesi indicano una media temporale, il che è appunto la tensione r.m.s. Solitamente la media viene fatta su un multiplo intero di periodi della tensione di rete (1/50 di secondo), in modo da fornire letture corrette della tensione nei cavi elettrici. E' allora evidente che elevando al quadrato la lettura del voltmetro e dividendo per il carico si ottiene proprio la potenza r.m.s. desiderata"
per maggior sicurezza ho voluto chiedere anche ad un professore di elettrotecnica che mi ha confermato la stessa cosa.

deduco perciò che utilizzando questo metodo il valore calcolato corrisponde effettivamente alla potenza rms erogata dall ampli.. pero no ne sono convinto perché mi sembra un po strano che eroghi quasi il doppio.
Rispondi

#2
Ma a che ti serve la potenza esatta ?!

Comunque ho la prova al banco su una rivista,
ed eroga 120w x 2 a 4ohm,
oppure 420w x 1 a 4ohm...
Dario : sicily

Home
NAD C 538
Teac UD 301
Abola Envidia Classe A20
Dali Spektor 2
Rispondi

#3
Se hai misurato con un banco resistivo di quasi 1kw la procedura è corretta.

Ma dubito che tu ce l'abbia, idem i vari youtuber e amanti delle guide farlocche da postare su internet.

Big Grin








Rispondi

#4
allora sono sbagliati anche i calcoli fatti su dei test postati su questo sito..ad esempio questo http://www.professionistidelsuono.net/fo...?tid=16909 e qui hanno usato lo stesso metodo si sono muniti solo di amperometro e volmetro e hanno misurano.. utilizzato la formula VxIxCos(fi) si sono calcolati i wattt.. hanno utilizzato lo stesso procedimento cambia solo la formula utilizzata.
utilizzano tutti lo stesso sistema sbagliano anche loro quindi e i valori che ne escono fuori sono del tutto sbagliati giusto?.
in uno di questi test fatti un utente ha chiesto come si fa a misurare la potenza rms?
gli è stato risposto "Fa tutto la pinza ma puoi facilmente fare la contro prova in questo modo:

Watt = V x I x Cos(fi)
Z = (V/I)/ cos(fi)".
io nn sono un esperto quindi no ne capisco nulla perciò vorrei capire come mai il metodo detto da me è errato? come calcolo allora la potenza senza aver bisogno di spendere miliardi per strumenti super precisi e professionali?
Rispondi

#5
No, sbagliato.

1. le misure pubblicate su questo forum, che hai linkato, sono state effettuate con una pinza amperometrica/cosfimetro ed un multimetro, per avere dal primo strumento il dato di potenza, il dato di sfasamento tensione/corrente, il dato di impedenza, e dal secondo il dato di tensione in corrente continua.

Tu applichi una formula scolastica, SUPPONENDO il valore di impedenza (i 4ohm che hai indicato), e SUPPONENDO che il valore di sfasamento tensione/corrente indotto dalle componenti induttivocapacitive dell'altoparlante sia nullo (quindi il fattore di potenza sia 1, perciò ininfluente ai fini del rilevamento).

A meno che la traccia 40hz a cui hai provato sia la frequenza di accordo, dove verosimilmente il componente assume comportamento puramente resistivo (sfasamento nullo) e il sistema il minor valore di impedenza (che non è detto che sia il 4ohm che hai riportato).








Rispondi

#6
il valore misurato da me di quanto è errato? di tanto? di poco? completamente?.
il subwoofer è stato collegato all ampli senza cassa era in aria libera.. ho misurato col multimetro prima la resistenza del sub e dava 4-4.2 ohm (anche se misurata dal multimetro tale resistenza è teorica? come ho faccio a sapere la resistenza reale?), ho misurato la tensione in uscita e ho utilizzato quella formula che a quanto ho visto utilizzano in molti(non ho utilizzato VxI perché il mio misero multimetro misura un massimo di 10A).. scolastica o meno sempre quella è la formula della potenza quindi mi chiedo l errore è dato dal fatto che nn tengo in considerazione il fattore potenza o è del tutto sbagliato?.
il professore di elettrotecnica mi ha detto che la formula utilizzata da me è sicuramente più precisa perché tiene in considerazione l impedenza dell altoparlante.. credi che abbia sbagliato lui ad indicarmi quella formula o nn mi ha semplicemente approfondito l argomento?.
se moltiplico i watt misurati da me per il fattore potenza a quel punto sarebbe più preciso? come calcolo il fattore potenza?

premetto che ho 18 anni e sono solo al terzo anno delle superiori (bocciato due volte) quindi nn ho ancora neanche sfiorato questi argomenti quindi sono abbastanza ignorante a riguardo e chiedo scusa se sparo tante cavolate.. ma mi piacerebbe capire come poter misurare la potenza effettiva erogata dall ampli
Rispondi

#7
Il tuo professore di elettrotecnica ignora che un altoparlante non è un carico puramente resistivo, e le sue componenti induttive e capacitive influiscono sul valore dello sfasamento tra tensione e corrente che per in ambito di corrente alternata, si verifica.

La Re (quel 4 o 4.2 ohm) è la resistenza elettrica, in ambito di corrente continua, dimenticala.

In corrente alternata, e con di mezzo un non resistore puro (l'altoparlante) devi tenere conto di tensione efficace , corrente efficace, angolo di sfasamento, impedenza elettrica, potenza attiva.

Con il tuo multimetro puoi rilevare la tensione (in valori tanto più precisi quanto più lo è lo strumento, e quelli da 3€ hanno tolleranze parecchio ampie) ma il resto (l'impedenza) non la puoi supporre, dato che non è fissa, ma VARIABILE con la frequenza.

Ora capisci perchè col tuo solo multimetro non ci puoi fare niente ?








Rispondi

#8
Si, capisco perfettamente. ti ringrazio per il chiarimento e mi scuso per il tempo che ti ho fatto perdere per spiegarmi le cose.
Rispondi

#9
E' un forum, rispondo volentieri, per qualunque dubbio, siamo qui.

Preciso una cosa, per lo meno ti do una buona notizia.

Per avere un'idea della potenza in circolo, ti basta acquistare una pinza amperometrica, e rilevare la corrente.

V*I, trovi la potenza apparente.
V/I, trovi il modulo di impedenza.

Così conosci la potenza in circolo.

Se poi vuoi conoscere la potenza che porta effettivamente ad un lavoro meccanico da parte della membrana, e vuoi conoscere anche la parte reale dell'impedenza, allora ti serve un cosfimetro PER FORZA.

;-)

Se poi vuoi conoscere quanta porzione di questa potenza l'altoparlante utilizza "per funzionare" e quanta ne butta via (dissipa, perde per strada), allora devi ricavare l'efficienza del componente.

Direi che basta Big Grin








Rispondi

#10
Ti ringrazio per questa ulteriore informazione, vedrò di procurarmi gli strumenti adatti. Grazie mille Smile
Rispondi



Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  problema steg k203 Luigi Zazzera 37 14.509 17-09-2014, 16:06
Ultimo messaggio: MaxSound
  STEG K2/01 Hertz89 4 4.854 13-11-2012, 14:53
Ultimo messaggio: marco206
  STEG QMOS 220.2 Hertz89 25 26.284 16-01-2012, 20:29
Ultimo messaggio: sclosa90

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Powered by MyBB, © 2002-2022 iAndrew & Melroy van den Berg.