Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Consiglio amplificatore per casse "Cabasse Minorca MC40"
#1
Information 
Ciao a tutti i professionisti   [Immagine: biggrin.gif]

Possiedo una coppia di casse "Cabasse Minorca MC40" e purtroppo non riesco a godermele appieno quindi sono qui per chiedere il vostro aiuto  [Immagine: blush.gif] .

Le ho comprate usate insieme ad un amplificatore "JVC AX3" anche esso usato, con 2 canali bruciati e una riparazione fatta da un non addetto ai lavori che ha rovinato la maggior parte dei collegamenti cioè manopole e ingressi.

Quindi mi trovo un amplificatore che gracchia mentre uso la manopola del volume e che arriva subito al limite nel senso che scatta la protezione e taglia l'audio per 3 secondi, oltre alle altre manopole e pulsanti che funzionano male.

Secondo me le casse sopportano molto di più quindi è l'amplificatore che non ce la fa. Ovviamente visto com'è ridotto l'amplificatore (riparazione/modifica sbagliata) ho paura che mandi un segnale sporco e mi rovini le casse.  Sad

Ecco i dati delle casse e dell'amplificatore (ditemi se posso mettere link con specifiche tecniche senza prezzi nel caso non bastano):

Casse "Cabasse Minorca MC40":
- watt: 70w nominativi (520w di picco)
- impedenza minima: 3,3 ohms
impedenza nominale: 8 ohms
- sensibilità: 89dB (1w/1m)
- vie: 3
- frequenza: 65 - 20.000 Hz
- driver: 
-- medio-alti: midrange-Tweeter coassiali 10 cm ring – 2.7cm BC10  12cm/4″ cupola anulare 2.7 cm/1″
-- bassi: 1 x 17cm/1″ MD18LB1 Duocell (Tagliato 900 – 3 200 Hz)

Amplificatore "JVC AX3":
- Potenza uscita: 55w (x canale)
- impedenza: 8 ohms
- frequenza: 1Hz - 100 KHz
- distorsione armonica totale: 0,0005%
- fattore damping: 75
- rapporto segnale/rumore: 67dB (MC), 84dB (MM), 109dB (line)


Vorrei sapere che amplificatore è adatto a gestire alla massima potenza le casse senza rovinarle. Il mio budget non è altissimo, sui 50€ ma non ho urgenza quindi magari posso anche aspettare e alzarlo ma comunque non vorrei spendere più di 100€ o magari aspettare fino a quando trovo qualcosa di buono ma usato per restare nel budget.

Che amplificatore mi consigliate? Che caratteristiche dovrebbe avere?

Intanto grazie per avermi letto, aspetto i vostri consigli Heart
Rispondi

#2
Tanto per curiosità.... Le casse le hai comperate nuove o usate? Nell'uno o nell'altro caso come ci finisce un jvc guasto al fianco di due casse del genere? In ogni caso qualunque amplificatore da 50/70 watt di scuola inglese si abbina ottimamente alle casse in tuo possesso, ma non te la cavi con 50 euro, nemmeno autocostruito con schede cinesi, se non hai pretese di multi ingressi e flessibilità varie puoi optare per uno scatolotto nobsound, sure, il web ne è pieno
Rispondi

#3
Le casse le ho comprate usate insieme all'amplificatore (non le vendeva separatamente). Molto probabilmente ci sono stati più proprietari e ognuno ha usato quello che aveva.

Ho capito che non mi bastano 50€ ma come dicevo non ho fretta quindi posso aspettare per aumentare il budget o cercarlo usato (anche a più di 50€).
Da che prezzi partiamo? Mi puoi fare un elenco di marchi di amplificatori inglesi affidabili?

Per quanto riguarda le caratteristiche non sono pochi 50/70w che mi hai consigliato? Io sapevo che l'amplificatore deve essere più grande delle casse altrimenti lavora al 100% ed è facile che distorce il suono oppure si rovina prima.
Oltre ai watt devo cercare qualche altra caratteristica in un amplificatore?

Non ho pretese di ingressi in quanto posso unire più ingressi in uno solo in altri modi, mi interessa principalmente avere una sorgente adatta alla casse.
Gli scatolotti "nobsound" e "sure" non gli conoscevo, da una ricerca veloce vedo che dichiarano anche 50/100w a canale ma sono veramente minuscoli confrontati con l'amplificatore che ho io adesso, sono veri quei watt o solita cineseria?
Come fanno ad avere cosi tanta potenza in cosi poco spazio?
P.s. "nobsound" è il marchio o il prodotto, vedo prodotti di tanti marchi con scritto "nobsound" nel titolo. Giusto per capire.

Un'altra cosa  Big Grin, guardando i "nobsound" ho visto che ne vendono con diverse "Classi" ad esempio "Classe D/ Classe T". Quale classe è meglio?
Rispondi

#4
Meglio c'è solo la classe A, i dispositivi deputati ad erogare potenza (i finali per capirci) sono sempre in conduzione, non ci sono distorsioni di crossover, di commutazione eccetera, ma è un altra storia, un buon ampli per le tue casse potrebbe essere un nad C 350, un Mission Cirus, Cambridge audio 540, ma anche Yamaha o Rotel. Gli scatolotti funzionano in genere in classe D ed hanno un efficienza in termini di consumo molto alta, oltre il 90%, a differenza della classe Ab che supera di poco il 50% mentre la classe A è una vera stufetta, un piccolo amplificatore in classe D o T che dirsivoglia potrebbe sorprenderti alla prova d'ascolto, se pensi che in pochissimo spazio hai minimo 2x50 watt alcuni addirittura un uscita sub amplificata, se le tue casse sono biamplificabili un pensierino ce lo farei e sono anche rivendibili
Rispondi

#5
Intanto grazie per i suggerimenti.
Questi giorni ho fatto un pò di ricerche ma ho ancora qualche dubbio che ti elenco di seguito Big Grin se puoi rispondere mettendo il numeretto davanti sarebbe fantastico.


giulio63 Ha scritto:
In ogni caso qualunque amplificatore da 50/70 watt di scuola inglese si abbina ottimamente alle casse in tuo possesso
1. 
1.1. Visto che le mie casse dichiarano "power handling" cioè di supportare 75w, significa che l'amplificatore deve essere massimo di 75w e con un amplificatore da 100w le brucerei giusto?
1.2. Mentre con uno da 50w a parte sentirsi di meno, alzando l'amplificatore al massimo non rischio che crea distorsione? O non lo fa se di buona qualità? Stessa domanda con 70w al massimo?
1.3. Con un amplificatore da 100w ma che ha "soft clipping" cioè si accorge quando le casse non sopportano più e diminuiscono il suono dovrei non dovrei danneggiare le casse o si?
1.4. Fino a quanti watt mi posso spingere con l'amplificatore?

(24-11-2021, 01:47 )giulio63 Ha scritto:
un buon ampli per le tue casse potrebbe essere un nad C 350, un Mission Cirus, Cambridge audio 540, ma anche Yamaha o Rotel
Li ho cercato usati ma partono da 200/250€. Sono troppo al momento ma come dicevo non ho fretta quindi posso anche aspettare e risparmiarli.
Poi guardando le schede tecniche per caso le ho confrontate con il mio Jvc A-X3 e non vedo differenze se non il prezzo dimezzato (circa 100€). Hanno tutti distorsione bassa thd sotto 0,5%, gli stessi watt, gli stessi ohm, dimensioni, ecc quindi la domanda mi sorge spontanea:
2. Cosa hanno di migliore quelli suddetti rispetto allo jvc a-x1?
Ovviamente non intendo screditare i tuoi suggerimenti Tongue ma solo capire quali sono le differenze e qualità per le quali si merita spendere il doppio.

giulio63 Ha scritto:
se non hai pretese di multi ingressi e flessibilità varie puoi optare per uno scatolotto nobsound, sure, il web ne è pieno
[...]
Gli scatolotti funzionano in genere in classe D ed hanno un efficienza in termini di consumo molto alta, oltre il 90%, [...] un piccolo amplificatore in classe D o T che dirsivoglia potrebbe sorprenderti alla prova d'ascolto, se pensi che in pochissimo spazio hai minimo 2x50 watt alcuni addirittura un uscita sub amplificata, [...] un pensierino ce lo farei e sono anche rivendibili
Come ingressi io userei solo il jack 3.5mm per connettere mp3, telefono o ricevitore bluetooth, quindi mi serve amplificatore e basta e questi amplificatori in classe D sembrano fare al caso mio.
3.1. Quello che però non ho capito è se le uniche differenze sono l'ingombro ed il consumo o ci sono differenze di qualità rispetto a quelli suddetti in classe A/AB?
3.2. Oltre a nobsound e sure ci sono altri marchi affidabili? O la stessa Nobsound è cinese?
Penso che proverò (non appena avrò capito i watt necessari al punto 1) prima qualcuno di questi per vedere come si sentono e mi aspetto come minimo il livello del mio jvc ax1 zoppicante. Come prezzi stiamo sui 70€ quelli da 200w quindi rispecchia il mio budget in questo momento.

giulio63 Ha scritto:
In ogni caso qualunque amplificatore da 50/70 watt di scuola inglese si abbina ottimamente alle casse in tuo possesso [...]
4. Cosa guardare in un amplificatore per non comprare schifezze? Mi riferisco ai parametri nella scheda tecnica. Ovviamente tu mi hai dato dei suggerimenti e se ne dovessi prendere uno vecchia scuola andrei su quelli ma se ne vedessi uno al mercatino della mia citta e volessi capire se è buono o meno cosa devo guardare oltre la marca?

5. Per caso conosci le mie casse cabasse minorca mc40? Cioè sai se sono buone e ne vale la pena comprarci un amplificatore di 200€ o sto solo sprecando tempo e soldi perché sono molto commeciali?
Visto che hanno 89db di efficienza e supportano soltanto 75w arrivando a 107db SPL (se ho fatto bene i calcoli) forse è sprecato un amplificatore di qualità ma sarei felice se mi smentissi Big Grin


Spero di non aver detto fesserie e che avrai la pazienza di leggere e rispondere ai mie dubbi e alle mie poche domande Blush
Rispondi

#6
1.1-1.2-1.3-non mi impipperei più di tento con la potenza sopportabile delle casse, sono pilotabili anche con amplificatori da 200 watt, è molto difficile se non impossibile determinare quanta tensione/corrente riesce a sopportare questa o quella bobina di questo o quell'altoparlante, molti hanno effettuato le famose prove di rottura (anche io a dire il vero) ma a parte ribobinare gli altoparlanti non se ne è venuto molto a capo il problema semmai è evitare di fare uscire dall'amplificatore un segnale fortemente distorto, ovvero con una sinusoide tagliata sia in positivo che in negativo e quando è così è anche avvertibile ad orecchio come distorsione, quindi amplificazioni poco potenti e tirate per il collo possono danneggiare gli altoparlanti, troppi acuti, la dove ci sono i controlli di tono, possono innescare oscillazioni ad alta frequenza e ciao tweeter, troppi bassi col loudness inserito si arriva a picchi anche del doppio della potenza dichiarata insomma con le casse che hai mi attesterei su amplificatori da 100/120 watt, il "soft clipping" tipo quello utilizzato negli amplificatori NAD ed altri sistemi di protezione, sono decisamente efficaci per scongiurare danni alle casse ma anche all'ampli.
1.4......e che ne sò, e chi lo sà, quello dipende dall'uso che ne fai, dal genere musicale, dal posizionamento delle casse insomma da tanti fattori, difficile dirlo così.-
Gli amplificatori di scuola anglosassone te li ho consigliati perchè le Cabasse sono diffusori a tre vie con un driver medioalto molto particolare, e come suono son simili, secondo me ma anche secondo molti, alle kef, spendor, harbeth, e generi simili, non sono particolarmente legnose ma nemmeno efficientissime, quindi un amplificatore, dotato di un alimentazione muscolosa, dispositivi di potenza di qualità e spesso matchati a coppie, quartetti, ottetti, con circuitazioni per la gestione del segnale molto scarna ed efficace, il percorso del segnale più corto e meno articolato possibile, meno c'è meglio è, spesso privi di controllo toni, spesso spartani fino all'inverosimile come onix, creek, mission, nad, quad, capaci di erogare potenza indistorta anche su bassi carichi, questo tipologia di amplificatori potrebbe andare bene per quei diffusori, ricercare un suono pieno, corposo, con note gravi determinate e punch deciso, basso presente ma senza code alla subwoofer, medi squillanti ma non invadenti ed ovviamente acuti setosi.....siccome le tue casse hanno queste caratteristiche nel senso che potrebbero suonare meglio di come si pensi varrebbe la pena tentare, ovviamente è tutto soggettivo, la differenza con alcuni amplificatori giapponesi sta nel fatto che a fronte di una minore flessibilità, si paga il prezzo di una maggiore qualità, attenzione, non è detto che i jap siano pessimi, tutt'altro, sansui, nakamichi sono macchinette non da poco, ma pure quelle te le fanno pagare di più rispetto ad altri loro consaguinei....e un motivo ci sarà pure.
La classe D è un terno al lotto, io da autocostruttore ne ho usata a sfinimento, nelle alimentazioni e nelle amplificazioni, da un po la uso anche nei valvolari pensa un pò! i vantaggi sono sotto gli occhi di tutti, maggior efficienza, minor ingombro, potenze elevate che con la classe AB te le sogni, certo alcuni suonano bene altri meno, se fossi in te un pensierino ce lo farei, a me piace molto il sabaj A3....ha dell'incredibile, versatile, potenza da vendere, bello da vedere, piccolo che non gli dai due lire, suona benissimo pure con il quartetto di ottavini e clavicembalo.....che due cojoni!!! molto rivendibile.
4- la bontà di un amplificatore la fa innanzitutto la tecnologia utilizzata per le varie funzioni, preamplificazione, amplificazione, alimentazione, sicurezza e protezioni, poi la qualità dei componenti, soprattutto i passivi, potenziometri, interruttori, commutatori, connettori, telaio, ed infine il tuo orecchio, che alla fine decide.
5-le tue casse sono delle signore casse, woofer da 17 cm, medio e alto coassiale, finiture stile, B&W o Kef, insomma non sono Kef reference, ma nemmeno le lonpoo lp42...che suonano bene per carità, le ho anche io, modificate ovviamente, ma vanno bene per l'audio da scrivania non certo per ascolti hifi, non hanno grande efficienze, quindi necessitano di watt e se buoni sarebbe meglio, e qui torniamo a barcamenarci tra questo o quell'amplificatore, nel frattempo che non metti da parte i soldi per un buon oggetto (per quelle casse ne vale la pena) ci collegherei un classe D, magari leggiti qualche forum su quale chip suona meglio, piccoli dettagli che fanno la differenza.
Spero di essere stato esauriente, ciao facci sapere
Rispondi

#7
(04-12-2021, 01:21 )BassBoost Ha scritto:
5. Per caso conosci le mie casse cabasse minorca mc40? Cioè sai se sono buone e ne vale la pena comprarci un amplificatore di 200€ o sto solo sprecando tempo e soldi perché sono molto commeciali?

Sono dei diffusori che sul nuovo stanno a 900€ di listino, scontate 800€ circa...
mica noccioline... 

200€ sul nuovo per l'ampli sono anche pochissimi, imho...

JVC invece è "commerciale"

Per il discorso watt, non ci pensare tanto... gli puoi mettere anche un ampli da 50w come uno da 100w... poi ti regoli col volume

C'è da dire che gli altoparlanti "sopportano" meglio la piccola distorsione di compressione dinamica che si crea quando immetti più potenza di quella sopportata (senza esagerare, mica 200w in più),
invece sopportano meno la distorsione dovuta al clipping dell'amplificatore,
cioè, in parole povere, esempio
con un ampli da 50w, se "sbagli/esageri" col volume, tipo come se vorresti fargli erogare 52w... quei 2w in più di distorsione da clipping sono più deleteri di, esempio, 10w in più "puliti" della potenza sopportata degli altoparlanti, tipo 85w da un ampli da 90-100w
Dario : sicily

Home
NAD C 538
Teac UD 301
Abola Envidia Classe A20
Dali Spektor 2
Rispondi



Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  CONSIGLIO ACQUISTO AMPLIFICATORE Chrisma 2 532 02-04-2021, 19:28
Ultimo messaggio: Chrisma
  PROBLEMI AMPLIFICATORE TECHNICS SE-CA10 aroma.tdm@gmail.com 1 562 22-02-2021, 00:02
Ultimo messaggio: rs250v
  Amplificatore combo per chitarra si spegne dopo aver emesso un forte colpo (Davoli) g.brugna 6 669 28-01-2021, 23:47
Ultimo messaggio: g.brugna
  Amplificatore da abbinare ad altoparlanti Claudio2988 10 929 05-01-2021, 19:54
Ultimo messaggio: giulio63
  Amplificatore per giradischi riccing 2 957 30-10-2020, 03:09
Ultimo messaggio: Nikki

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione:
1 Ospite(i)

Powered by MyBB, © 2002-2022 iAndrew & Melroy van den Berg.